Enoteca Italia, I Grandi vini italiani.

Il Molino di Grace

Il Molino di Grace

La Tenuta è situata a Panzano, nel cuore del Chianti classico proprio al confine tra le province di Firenze e di Siena, ad un’altezza variabile tra i 280 e i 400 metri s.l.m.. I suoi terreni, esposti da sud a sud-ovest, traggono origine dalla formazione geologica tipica della regione: il Galestro. Le condizioni podologiche e microclimatiche sono dunque ideali per la coltivazione della vite. Il parco vigneti è in fase di miglioramento e ampliamento: ai vecchi impianti tradizionali si affiancano così i nuovi, realizzati secondo le concezioni della moderna viticoltura. La nuova cantina, dotata delle migliori tecnologie, è situata in uno storico edificio ristrutturato nei pressi del volano del vecchio mulino sulla strada che da Panzano conduce a Radda. Frank Grace Nel 1996 Frank Grace, un americano stabilitosi in Inghilterra nel 1968, acquistò Villa Castagnoli vicino a Panzano, una delle più originali e storiche ville del Chianti, con inclusi 26 ettari di stupendi vigneti e boschi. Nel 1997 si presentò l’opportunità di acquistare altri 27 ettari di terreno adiacente la villa di cui 12 ettari a vigneti che già producevano un eccellente vino di altissima qualità, fondendo le metodologie produttive tradizionali con le più moderne tecnologie, catturando la fusione unica dei sapori della cucina chiantigiana con l’arte, la tradizione e la passione per il vino. Questo team è stato capace di produrre un vino eccellente, di alta qualità, con una ricchezza e profondità di sapori cari a coloro che lo hanno assaggiato. Questa fantasia di proprietà racchiude la vera essenza ed il cuore della regione, godendo, fra l’altro, di un panorama mozzafiato. Frank è un mecenate dell’arte ed ha incaricato molti artisti di varie parti del mondo, come anche artisti locali, a produrre alcune fra le più straordinarie sculture e pitture che rappresentano l’ambiente, la gente e la cultura dell’intero territorio. Una vera ed unica esperienza toscana, un vero ed unico vino. Frank Grace risiede a Londra e a San Francisco, ma il suo cuore è a Panzano Gerhard Hirmer Gerhard Hirmer era uno stimato banchiere internazionale che aveva vissuto e lavorato in luoghi come Teheran, New York, Chicago e Dusseldorf. Tuttavia non sentendosi completamente soddisfatto come banchiere, riorganizzò con successo una compagnia tedesca vicina alla bancarotta. All’età di 40 anni decise di lasciare il mondo finanziario trasferendosi in una tranquilla zona del Chianti Classico vicino a Firenze. In questo territorio ricco di cultura, si dedicò alla conduzione dei suoi vigneti e al perfezionamento della conoscenza pratica e teorica sulla produzione del vino, aiutando anche diversi stranieri, estimatori di vino, a diventare produttori. Allo stesso tempo con la moglie Marianne, gestì una gelleria d’arte contemporanea, esponendo anche opere di artisti italiani e internazionali. Quando Frank e Gerhard si conobbero nel 1996, ambedue videro che c’era la possibilità di fare qualcosa di interessante insieme: nacque così l’idea de “Il Molino di Grace”. I passi importanti per arrivare all’attuale azienda furono il restaurare e reimpiantare le vigne esistenti, realizzare nuove vigne e ristrutturare il fatiscente edificio vicino al vecchio molino a vento di Lucarelli, trovando anche le attrezature più giuste per un moderno complesso di vinificazione. I grandi sforzi intrapresi trovano rispondenza nei vini prodotti. Tuttavia, determinante nel raggiungimento così rapido dell’alto livello di qualità dei vini del Molino di Grace, è stata, ed è tuttora, la grande amicizia di Gerhard con un famoso enologo Franco Bernabei.

Lista Griglia

Imposta ordine discendente

1 Prodotti/o

  1. Gratius 2003 Il Molino di Grace lt.0,75

Lista Griglia

Imposta ordine discendente

1 Prodotti/o

[profiler]

Memory usage: real: 19660800, emalloc: 19035744
Code ProfilerTimeCntEmallocRealMem